Skip to main content

Sistema linfatico e massaggio: 5 sane abitudini

By Ottobre 19, 2023Marzo 25th, 2024Poltrona Massaggiante

Il sistema linfatico è composto da timo, tonsille, milza, ghiandole e linfonodi. Il ruolo del sistema linfatico è quello di rimuovere le scorie e le tossine dal sangue attraverso il fegato e i reni. Come si manifesta un’ostruzione del sistema linfatico? Quali sono le soluzioni migliori per i blocchi linfatici?

Sintesi:

  1. Il sistema linfatico pigro può essere stimolato con l’autodisciplina
  2. Blocco linfatico e ruolo dell’attività fisica

1. Il sistema linfatico pigro può essere stimolato con l’autodisciplina

Quali sono i sintomi più comuni che indicano una disfunzione del sistema linfatico? Un sistema linfatico lento si manifesta con sovrappeso, cellulite, artrite, borsite, emicrania o ritardi nella guarigione di lesioni. Se riconoscete la presenza di questi sintomi in voi stessi, scoprite i modi più efficaci per stimolare il sistema linfatico.

  • Imparare a respirare correttamente

Anche se sembra strano, il modo in cui respiriamo influenza il funzionamento del sistema linfatico. Secondo alcuni studi, la respirazione con la bocca è dannosa per la salute dell’organismo. Questa abitudine può causare o peggiorare condizioni come la sindrome della bocca secca, il russare, l’emicrania, la difficoltà a svegliarsi al mattino, l’asma, la tensione muscolare, la costrizione dei vasi sanguigni e altro ancora.

La respirazione attraverso il naso stimola l’azione dell’ossido nitrico, un importante ormone prodotto dalle fosse nasali e dai tessuti. Quando si respira con la bocca non si possono sfruttare i benefici dell’ossido nitrico. Quali sono?

  • distruzione di virus e microrganismi parassitari nelle vie respiratorie;
  • vasodilatazione delle arterie;
  • inibizione dell’infiammazione dei vasi sanguigni.

Il sistema linfatico si basa su una respirazione profonda attraverso la quale le tossine vengono spinte nel flusso sanguigno e da lì eliminate attraverso i reni e il fegato. Prestate quindi attenzione a come respirate. Tecniche come la meditazione o lo yoga possono essere d’aiuto.

  • L’idratazione è essenziale

Una corretta idratazione è fondamentale per il funzionamento dell’intero organismo, non solo della linfa. Il flusso linfatico è influenzato dalla quantità di acqua che si consuma quotidianamente. Se non sopportate l’acqua, aggiungete un po’ di sale himalayano, qualche fetta di limone o del succo di frutta. In questo modo si aumenta l’assunzione di liquidi e la presenza del limone stimola l’assorbimento dei liquidi da parte delle cellule. Evitate anche i succhi naturali commerciali che contengono più zucchero della frutta.

  • Frutta cruda a stomaco vuoto

Anche se può essere allettante iniziare la giornata con un frullato o un succo di frutta, scegliete di consumarla cruda. Spremendo e togliendo la buccia si eliminano molte vitamine e minerali preziosi per il sistema linfatico e la salute generale. Altrettanto importanti sono le verdure verdi fresche, che una volta mangiate purificano la linfa grazie alla clorofilla.

2. Blocco linfatico e ruolo dell’attività fisica

Il massaggio delicato stimola il flusso linfatico rimuovendo i blocchi. Un massaggio linfatico di almeno 15 minuti e di intensità moderata aiuta a rimuovere le tossine dai muscoli, dal sangue e dai tessuti. Optate per i programmi di poltrona massaggio shiatsu, perché hanno il potenziale di stimolare il flusso linfatico. Mantenere il massaggio linfatico intenso per eliminare la febbre muscolare, rilassare i muscoli rigidi, i problemi articolari, ecc.

Avete mai sentito parlare del metodo Trager? Il ruolo del Metodo Trager riguarda il benessere fisico attraverso la connessione con le emozioni. Questo metodo terapeutico induce la mente in uno stato di profondo rilassamento, eliminando la rigidità del corpo, migliorando la circolazione linfatica, aumentando la mobilità e l’elasticità della pelle.

Per beneficiare di un flusso linfatico adeguato è necessario includere alcuni minuti di attività fisica nella routine quotidiana. Camminare, fare massaggi linfatico elettrici, stretching ed esercizi aerobici sono modi semplici per far fluire la linfa senza blocchi.

Perciò prendetevi cura del vostro sistema linfatico stabilendo un’autodisciplina generale. Nessuno dei metodi citati è più importante degli altri. Il sistema linfatico ha bisogno di un’alimentazione adeguata per depurarsi, di un’attività fisica moderata, di massaggi linfatico delicati, di terapie alternative volte a rilassare la mente e a correggere il modo di respirare.